‘Inclusione e benessere sociale’. Successo per il Forum a Palazzo Paolo V

“La copertura del bisogno sociale resta uno degli obiettivi-cardine dei Comuni che – alla stregua di formiche – sopperiscono al progressivo restringimento delle risorse per il welfare.
L’Amministrazione comunale di Benevento ha messo in piedi una straordinaria rete con una collaborazione diffusa ed estesa con molte realtà del Terzo settore e questa è una forza straordinaria”, lo ha detto stamane il sindaco Mastella nel corso di ‘Inclusione e benessere sociale’, il forum moderato dal giornalista Alfredo Salzano che si è svolto a Palazzo Paolo V, promosso da Ambito B1, Comune di Benevento (capofila dell’Ambito), Università degli Studi del Sannio e Università Giustino Fortunato.
E’ stata l’assessore alle Politiche sociali Carmen Coppola a illustrare, nella relazione ‘Costruire ponti, superare sfide: riflessioni e prospettive sulle Politiche sociali’, le multiformi attività dell’Ambito B1: “Elaboriamo azioni mirate finalizzate a potenziare l’identità di una città inclusiva – ha spiegato l’assessore Coppola – con modelli personalizzati che mirano a contrastare il disagio sociale ed economico, la povertà educativa, le vulnerabilità familiari. Le linee d’intervento spaziano dall’ambiente alla digitalizzazione, dall’infanzia alla disabilità e alla terza età, fino all’esclusione sociale e alle politiche per i migranti. Un raggio d’azione vasto che affrontiamo con l’apporto fondamentale del Terzo settore e dei partner privati: la sala gremita di oggi testimonia la forza di questa collaborazione”. L’assessore ha poi concluso annunciando l’obiettivo di “aumentare a una per ogni 4mila abitanti, l’attuale media di un assistente sociale ogni 5mila abitanti”. Si è poi proseguito con le relazioni di Paolo Palumbo, associato di Diritto ecclesiastico e interculturale presso l’Università Giustino Fortunato, sull’argomento ‘Sviluppare una visione interculturale della città attraverso l’impegno delle politiche sociali’, della professoressa Elvira Martini, associato di sociologia all’Università Giustino Fortunato, sul tema ‘Le sfide delle reti educative’, mentre di ‘Cittadinanza attiva e politiche di inclusione giovanile’ ha parlato il professor Guido Tortorella Esposito, associato di Storia del Pensiero Economico presso l’Università degli Studi del Sannio. ‘La città inclusiva e ospitale’ è stato l’argomento della relazione del professor Francesco Vespasiano, associato di Sociologia generale all’Università degli Studi del Sannio.
Coordinati dal dirigente del Comune di Benevento Gennaro Santamaria, sono intervenuti poi enti, associazioni e istituzioni dell’Ambito B1.

ARTICOLI CORRELATI