Pioggia, neve e poi venti gelidi: il meteo 25-28 gennaio

Venti più freddi in queste ore stanno provocando non solo un abbassamento delle temperature, ma fungono inoltre da energia per ulteriori note d’instabilità capaci di produrre piogge sparse e neve fino in collina. Nonostante ciò, questo incerto quadro meteorologico sarà destinato a subire un deciso cambiamento.

SITUAZIONE: Al momento la nostra meteo cronaca diretta segnala piogge anche sotto forma di rovescio su alcune zone delle marche specie tra Pescara e Termoli con qualche episodio di nevischio fino a quote prossime ai 250/300m. Precipitazioni sparse inoltre si segnalano su coste abruzzesi e molisane fino al nord della Puglia. Piovaschi sono in atto anche sulla Sicilia e sulla Calabria con qualche spruzzata di neve sui rilievi. Da segnalare inoltre la tesa ventilazione di Maestrale sui comparti ovest della Sardegna che sta provocando alcune deboli mareggiate sui settori esposti.

EVOLUZIONE PROSSIME ORE: in mattinata insisteranno frizzanti correnti di Maestrale che manterranno un quadro meteorologico ancora incerto dal medio adriatico fino ad alcune zone del Sud. Piovaschi sparsi infatti potranno bagnare alcuni tratti dell’Abruzzo, il Molise e gran parte della Puglia. Sui rilievi abruzzesi e molisani qualche nevicata potrà cadere a quote prossima alla collina. Piogge anche sotto forma di rovescio sono attese poi sulla Calabria e su gran parte della Sicilia con deboli ed isolati fenomeni anche nel sud della Basilicata.
Poche novità sul resto del Paese dove, fatta eccezione per qualche annuvolamento sparso specie al Centro e sul resto del Sud, il tempo si manterrà piuttosto tranquillo.

Nel corso del pomeriggio, cambia tutto. Le note d’instabilità inizieranno a perdere sensibilmente di energia con un netto e generale miglioramento delle condizioni meteo. Nel contempo, specie in serata, le correnti d’aria sull’Italia tenderanno a ruotare dai quadranti occidentali a partire dal settore tirrenico. Sarà questo il preludio ad un nuovo cambio della circolazione generale che si concretizzerà con maggior evidenza nei prossimi giorni quando i venti si andranno sempre più orientando dai comparti sud-occidentali con inevitabili conseguenze sia dal punto di meteo, sia da quello climatico.

ilmeteo.it

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here