Violenza di genere. Il Liceo Classico Giannone si tinge di rosso

In occasione della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, 25 novembre 2021, il Liceo Classico Pietro Giannone si tingerà di rosso con l’obiettivo di sensibilizzare, riflettere, prevenire e contrastare ogni forma di discriminazione e di violenza contro le donne.

Superare i pregiudizi, prevenire ogni forma di abuso, fisico o psicologico, educare al rispetto sono un obbligo morale, a cui nessuno può e deve sottrarsi.

Spazi didattici, dunque, dibattiti, cineforum, testimonianze e incontri costituiranno l’occasione di confronto sul tema. Le alunne e gli alunni del Liceo daranno voce alle eroine di ieri e alle vittime di oggi, percorreranno le strade segnate da abusi e soprusi, spalancheranno gli occhi sui diritti negati, dialogheranno con chi ha visto e sa, perché è violenza contro le donne: «ogni atto […] che abbia come risultato, o che possa probabilmente avere come risultato, un danno o una sofferenza fisica, sessuale o psicologica per le donne, incluse le minacce di tali atti, la coercizione o la privazione arbitraria della libertà, che avvenga nella vita pubblica o privata» (art.1 della “Dichiarazione sull’eliminazione della violenza contro le donne”).

Fabio Roia, presidente vicario del tribunale di Milano e componente dell’Osservatorio sulla violenza contro le donne, lancia un agghiacciante allarme: «Vi è un notevole aumento dei casi nella fascia d’età tra i 18 e i 35 anni, con vittime di età simile o ancora più giovani» («Repubblica», 22 Novembre 2021).

La soluzione, dunque, secondo Roia, dovrebbe partire dalla scuola, con l’introduzione di una nuova disciplina, “Rispetto della diversità di genere”. E per questo il Giannone risponde all’invito con l’organizzazione di una giornata, che avrà ramificazioni lungo tutto l’anno scolastico.

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here