Barone (Asi Benevento) su Rapporto Svimez: “Il Sannio organico al quadrilatero delle Zes nel Mezzogiorno”

“Il Sannio è perfettamente organico e strategico al progetto del quadrilatero delle Zes nel Mezzogiorno”. A dirlo è Luigi Barone, presidente dell’Asi di Benevento e consigliere per il Mezzogiorno e le Zes della Ficei (Federazione Italiana Consorzi Industriali), commentando il Rapporto Svimez 2020 sull’economia e la società del Mezzogiorno.

“Campania, Calabria, Puglia-Basilicata e Puglia-Molise le Zes finora istituite, con quattro sistemi portuali e retroportuali che se messi a sistema potrebbero riattivare lo sviluppo praticamente dell’intero Sud e di oltre 12 milioni di residenti”, aggiunge Barone che invoca, però, “un’accelerata vera sulle Zes. E’ necessario che vengano nominati i commissari, partendo dalla Campania, per dare attuazione a norme e regolamenti. Altrimenti questo importante strumento resta praticamente inutilizzato”.

Tornando al Sannio, il presidente dell’Asi afferma: “E’ lo Svimez che, a proposito del quadrilatero Zes, rende assolutamente centrale Benevento e la nostra area geografica, ridando fiato alle tanto emarginate aree interne. Il nostro territorio con la realizzazione dell’alta velocità-capacità sarà protagonista di una nuova stagione. La Napoli-Bari sarà praticamente centrale nelle strategiche di sviluppo, tanto è vero che lo Svimez chiede di ‘bruciare i tempi di realizzazione del corridoio ferroviario’.

A cornice di questo programma potrebbe poi porsi il Contratto Istituzionale di Sviluppo Sannio-Irpinia che porterà risorse ma anche maggiore collaborazione tra tutti gli attori pubblici e istituzionali con uno snellimento burocratico e la valorizzazione di territori”.

“Ed è sempre lo Svimez – continua Barone – a sollecitare anche il riscatto dei borghi delle aree interne grazie al miglioramento delle connessioni ferroviarie, lo stesso viene considerato come uno dei punti da cui ripartire nel post Covid. A ciò va aggiunta la valorizzazione di qui cervelli e di quelle risorse umane delle aree interne del Sud cui lo Svimez fa riferimento per un nuovo piano di sviluppo del Mezzogiorno e che è fondamentale per invertire la rotta della desertificazione dei borghi dell’entroterra campano”.

“Un obiettivo che è già parte integrante della politica attuata sul territorio dal Sindaco Mastella, dalla Provincia di Benevento con il presidente Di Maria ma anche dalla stessa regione Campania, conclude il presidente dell’Asi. Vanno ricordati in tal senso l’approvazione del Piano degli interventi della Strategia Nazionale delle Aree Interne del Tammaro – Titerno ma anche l’istituzione in seno al Consiglio regionale della commissione speciale per le Aree Interne della Campania”.

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here