Benevento, Auteri: “Vittoria meritata contro una squadra forte, dovevamo chiuderla”

Il tecnico del Benevento ha rilasciato alcune dichiarazioni al termine del match del ritorno del Primo Turno Nazionale dei Play-Off di Serie C 2023-24 di questa sera contro la Triestina, terminato 2-1.

Mister Auteri si è detto soddisfatto per la vittoria di questa sera e per il passaggio del turno, commentando la prestazione della squadra e dei singoli.

SULLA VITTORIA E SUL PASSAGGIO DEL TURNO: “Abbiamo affrontato una squadra con contenuti tecnici e giocatori importanti. Abbiamo preso gol a freddo, poi la squadra ha cominciato a creare e abbiamo capovolto la partita concedendo quasi nulla nel primo tempo. A volte abbiamo perso palle che non dovevamo e abbiamo dato loro coraggio. In alcune fasi ci sta soffrire, sul 2-1 abbiamo rischiato in qualche situazione ma abbiamo anche sfiorato il 3-1 e dovevamo chiuderla. Alla fine ci siamo messi in modo diverso, soprattutto nel recupero bisognava solo gestire. La squadra ha fatto una buona partita per 60-70 minuti, l’unica cosa è che troppo spesso vogliamo andare sempre a cento all’ora: a volte abbiamo forzato la giocata, abbiamo una mentalità offensiva ma dobbiamo gestire meglio determinate situazioni. Nel complesso, abbiamo vinto meritatamente contro una squadra forte“.

SUL PRIMO GOL TRA I PROFESSIONISTI DI PERLINGIERI: “Ha fatto un’ottima partita, ha qualità ma deve fare un percorso importante con noi. Deve continuare ad allenarsi forte, ci sono ritmi che ancora non mantiene. Ha fatto una buona partita anche Viscardi, bene anche Improta, Simonetti è stato stratosferico e Agazzi diligente“.

SUL NON AVER CHIUSO LA PARTITA: “In queste situazioni la gara resta in equilibrio, ma non è che non hanno voluto fare il 3-1: succede. L’importante è avere l’atteggiamento giusto e non rinunciare mai. Ogni tanto, quando ci riproponiamo, dovremmo gestire meglio la palla ed evitare di regalarla per non dare coraggio a un avversario passivo e con pochi argomenti. Sono partite che sotto l’aspetto della motivazione e della tensione ti danno tanto“.

SULL’IMPORTANZA DELL’IMPATTO FISICO: “Lo abbiamo migliorato sia con Agazzi e Nardi sia poi con Talia e Nardi, negli ultimi minuti ancora di più. Anche dietro abbiamo impattato. Questo aspetto oggi lo abbiamo interpretato bene, il gol loro nasce su una sorta di schema ma è un episodio: non ci sono demeriti o lacune dal punto di vista tattico, può capitare. La squadra ha reagito subito e piano piano, con i principi di gioco, siamo venuti a capo di questa partita“.

SULL’IMPORTANZA DEL FATTORE CAMPO: “Martedì sicuramente giocheremo in casa, abbiamo tre giorni per recuperare e lo faremo. C’è qualcuno che non è al massimo come Ciciretti e Perlingieri, ma abbiamo tempo per prendere questo tipo di decisioni“.

ARTICOLI CORRELATI