COVID. MASTELLA:” QUANTI SAPIENTONI SMENTITI. SIAMO PURTROPPO IN ROSSO. I FATTI SONO QUESTI”

Alcuni virologi della domenica ci dicevano un anno fa che il virus avrebbe avuto minore virulenza, ci dicevano che il sole estivo lo avrebbe debellato, ci dicevano e mi dicevano, da noi, che la seconda ondata era terrorismo psicologico; ci dicevano che il paragone del gennaio di questo anno con l’ anno precedente era sbagliato; mi dicevano che da noi gli aggiornamenti del mio amico Cartabellotta ( Gimbe) erano aritmeticamente errati; peccato che i fatti si sono vendicati ed oggi siamo al rosso , drammatico rosso.
Queste le considerazioni del Sindaco di Benevento Clemente Mastella.
Si dice ma da noi i contagi sono inferiori perché non ti opponi alla chiusura?
 A parte il fatto che costituzionalmente l’ ordinanza di un Sindaco può essere più restrittiva ma non più indulgente di quella di un governatore.
Va segnalato che, anche da noi, la situazione in città ed in provincia è cambiata in peggio . Bambini, diversi, e non solo adulti o anziani sono contagiati in un crescendo allarmante ma è la situazione ospedaliera che inizia ad essere preoccupante .
La Basilicata ed il Molise vicino a noi sono rossi non tanto.
Per l’ entità dei contagiati ma per la fragilità delle strutture ospedaliere . Forse il rosso , inevitabile , per come è oggi messa la Campania ci evitano esodi napoletani pericolosi lasciandoci perciò meno contagiati di altri .
Quanto a me continuerò a preservare la mia comunità con la mia attività normativa e concreta. Lo dico  – aggiunge Mastella – a chi per ragioni politiche alza la voce dopo silenzi assordanti . Dove erano ? Cosa hanno fatto ? Niente di niente .
Restassero dove erano nella inoperosa incapacità al fare .

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here