NEL SANNIO,   SALUTE MENTALE ALLO SBANDO

Conferenza stampa pubblica venerdì 24 febbraio ore 10,30 - Centro del Volontariato (viale Mellusi 68 – palazzo Croce Rossa)

La situazione della Salute Mentale nel Sannio è diventata insostenibile per una serie di criticità  gravissime che richiedono rapidi e improcrastinabili interventi, a partire dalla nomina del Direttore del Dipartimento di Salute Mentale quale organo di vertice con responsabilità dell’ organizzazione, senza il quale è impossibile gestire un servizio in grado di tutelare la salute dei malati psichici: sia sul territorio che in altri particolari contesti come il carcere. Soprattutto in un momento in cui – anche a causa della pandemia – la salute mentale è diventata un’emergenza: perché il numero dei sofferenti psichici ha avuto un’impennata senza precedenti, perfino fra i giovanissimi. Viceversa, il servizio a Benevento e provincia, invece di essere potenziato è stato ridimensionato al punto che viene da chiedersi se l’ASL sia in grado di garantire i diritti di assistenza e cura ai malati psichici.

 

Per rispondere a questo interrogativo la “Rete Sociale” – in qualità di associazione di familiari dei sofferenti psichici – ha indetto la conferenza stampa di venerdì prossimo per rendere nota, con documenti e testimonianze, la situazione sul territorio, nonché nel carcere di Benevento, con il contributo di Samuele Ciambriello, presente all’incontro quale Garante della Campania dei diritti dei Detenuti.

 Per la Rete Sociale

Il Presidente

Serena Romano

ARTICOLI CORRELATI