Ora al cinema, la nuova Campagna di crowdfunding della Fondazione di Comunità di Benevento

Dona ora, vale doppio. Parte la campagna promossa dalla Fondazione di Comunità di Benevento con una testimonial di eccezione, Rossana Pasquino.

La Fondazione di Comunità di Benevento affronta l’ultimo mese del 2023 con un’importante campagna di raccolta fondi per le persone che vivono una condizione di povertà sanitaria. È un’occasione straordinaria per il territorio sannita, per tutto il mese di dicembre infatti, ogni euro raccolto dalla Fondazione varrà due euro grazie al sistema di raddoppio delle donazioni garantito dalla Fondazione con il Sud. Sono solo 7 le fondazioni di comunità nel mezzogiorno che godono di questo particolare privilegio e Benevento è una di queste.

 

La campagna di raccolta fondi è stata progettata dallo staff della Fondazione e si sviluppa con tre strumenti divulgativi complementari.

Da stasera il Cinema Gaveli proietterà lo spot “Non ho i superpoteri” di Ugo Di Fenza, regista e autore di video Branded Content di Fanpage per Telethon e Roche. Ha realizzato documentari, videoclip e ha lavorato con i The Jackal.
Protagonista dello spot la campionessa paralimpica di scherma, la sannita Rossana Pasquino, che con ironia e profondità invita gli spettatori ad unirsi alla Fondazione di Comunità nell’aiutare le persone con disabilità residenti nella provincia di Benevento che vivono una condizione di solitudine e povertà economica.

 

Oltre allo spot, gli esercizi commerciali che lo vorranno potranno esibire un salvadanaio sui banconi dei loro negozi per raccogliere fondi direttamente dai loro clienti.

 

Infine la Fondazione di Comunità veicolerà in provincia, attraverso i suoi quaranta attivisti ed attiviste, le Cartolinescritte direttamente da cinque persone disabili che raccontano ai potenziali donatori le fatiche della loro esistenza quotidiana e l’importanza di donare per tutti quei beneventani che si trovano in una condizione di povertà sanitaria.

 

Persone in carne ed ossa che mettono a nudo la loro storia allo scopo di sollecitare la cultura del dono.

Un dono che a dicembre vale doppio e che la comunità beneventana non dovrebbe assolutamente far mancare per i suoi cittadini più fragili.

ARTICOLI CORRELATI