‘Scuola al tempo del Covid-19 ‘, Del Prete: “Dalla mensa alla sicurezza, compiuti grandi sforzi “. Mastella: “Le scuole sono state sempre una nostra priorità” 

Intenso e partecipato l’incontro di questa mattina dedicato al tema della “Scuola al tempo del Covid 19”. Dopo gli interventi introduttivi di Giseldo Rossi e Raffaele Tibaldi, referenti della Lista Riformisti e Popolari, è intervenuta l’Assessora uscente all’Istruzione, la prof.ssa Rossella Del Prete, che ha riepilogato le varie tappe del suo mandato fino agli interventi realizzati in era Covid.
“Dopo la difficile risoluzione del problema mensa scolastica – ha spiegato -, oggi il servizio di ristorazione scolastica attivo testimonia un grande successo di mediazione, di interlocuzione costante con tutta la comunità scolastica, di potenziamento e qualificazione di un’offerta che punta su un servizio di qualità (con tutto il personale addetto vaccinato, con grande lungimiranza e senso di responsabilità, sin dagli inizi della prima campagna vaccinale), sull’adozione di stoviglie plastic free, di forniture alimentari a km 0, sulla garanzia di trasparenza della tracciabilità delle forniture e, per questo anno scolastico appena iniziato, addirittura sull’offerta gratuita del servizio a tutti coloro con un reddito ISEE fino a 21.000 euro. Grazie alla garanzia della mensa scolastica è stato salvato il “tempo pieno” delle scuole e con esso l’organico di docenti e personale ATA.
Per quanto riguarda gli spazi scolastici – ha aggiunto – nonostante le problematiche connesse alla chiusura di alcuni plessi scoperti non a norma di sicurezza, possiamo oggi affermare che la città di Benevento ha recuperato e potenziato altri plessi, quali quello di Piazzale Catullo, quello di Capodimonte e quello di Via Grimoaldo Re (pesantemente danneggiato dall’alluvione del 2015). Superate le difficoltà di trasferimento della popolazione scolastica da un plesso all’altro, garantendo sempre un trasporto scolastico ad hoc e tutta la collaborazione istituzionale possibile, oggi abbiamo conferma di diversi finanziamenti destinati, a breve, a ricostruire o riadeguare quei plessi scolastici chiusi perché non rispondenti alla normativa antisismica.
L’istituzione della Biblioteca Comunale e, successivamente, del Museo dei Burattini, insieme alla conquista della Presidenza dell’Associazione Italia Langobardorum, ha altresì garantito l’offerta di servizi educativi e culturali alle scolaresche, ma anche all’intera cittadinanza. Benevento è oggi Città d’Arte e di Cultura, dell’Unesco ed anche Città che legge. La Biblioteca Comunale ha ottenuto, negli ultimi due anni, diversi finanziamenti utili a supportare una serie di attività educative e culturali, in particolare di “educazione al patrimonio”.
Tanti sono stati gli interventi per fronteggiare le difficoltà della pandemia: la distribuzione a più riprese di computer, tablet e schede di connessione prepagate, mascherine, saturimetri, screening sierologici”
Il Sindaco Clemente Mastella, nel congratularsi con l’Assessora uscente, ha confermato quanto sintetizzato in merito al lavoro svolto sino ad oggi. “L’attenzione per la Scuola, tutta, per la sua sicurezza, per la qualità dei servizi scolastici offerti – ha dichiarato Il Sindaco – è sempre stata una priorità di questa Amministrazione” .
Le conclusioni sono state affidate al Prof. Francesco D’Onofrio, già Ministro dell’Istruzione, che ha invitato il Sindaco Clemente Mastella e l’Assessora uscente Rossella Del Prete ad inserire nel proprio programma di prossimo mandato due questioni di massima importanza: il tema della connessione tra “scuola-territorio-lavoro” e quello del completamento del percorso formativo che include anche l’Università. L’on. D’Onofrio, richiamando gli artt. 116 e 117 della Costituzione, ha ricordato la centralità della Scuola nelle politiche statali, regionali e locali ed ha sollecitato affinché Benevento diventi la città pilota di un progetto scolastico d’inclusione dei temi del lavoro e del territorio in Campania e dunque in Italia.

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here