SELEZIONI VALTUR

All’appello lanciato dal “tour operator” italiano, con la cooperazione della Provincia, del Centro per l’Impiego e del Servizio EURES di Benevento, hanno risposto in 120 giovani di ambo i sessi, provenienti da molte Regioni meridionali. Le qualifiche richieste erano diverse, a seconda delle aree lavorative interessate e cioè: Beauty Center e SPA, Intrattenimento, Food & Beverage, Gestionale e Alberghiero. I prescelti sono stati invitati ad una settimana di formazione presso la “Valtur Academy” nel Villaggio di Ostuni, in Puglia, dal 05 al 19 maggio 2010.

Complessivamente, per la imminente stagione estiva, Valtur cerca 1.400 persone con una disponibilità a prestare lavoro per almeno 3 mesi consecutivi, a partire da fine maggio.

Valtur continua dunque ad investire sia nel “recruiting” che nella formazione selezionando giovani motivati in grado di declinare i valori aziendali nei comportamenti quotidiani che verranno formati singolarmente, con l’obbiettivo di trasmettere loro il “know how” e i valori che da tempo fanno crescere il “brand” Valtur.

L’assessore provinciale alle politiche del lavoro di Benevento, Nunzio Pacifico, che ha voluto sottolineare in una nota l’importanza della Selezione, ha dichiarato di essere molto soddisfatto per l’andamento dell’operazione ed ha ringraziato vivamente la Valtur per aver scelto Benevento per tale appuntamento. Il Dirigente del Settore Politiche del lavoro, Luigi Velleca, ha, dal canto suo, rimarcato il fatto che le strutture locali e segnatamente il Servizio EURES abbiano saputo rispondere al meglio delle proprie possibilità a questo appuntamento offrendo a tanti giovani provenienti anche da molto lontano (vedi: Calabria) tutta l’assistenza di cui avevano bisogno.

«Valtur – riferisce una nota dell’Azienda – cerca sempre, per l’impiego nelle proprie strutture, di garantire eguali opportunità e possibilità di accesso a tutte le aree del Paese: per far questo siamo impegnati a chiedere collaborazione a tutte le strutture operanti sul territorio nazionale per far incontrare la domanda e l’offerta di lavoro. In questo contesto è per noi importante il rapporto con il Servizio Eures che, tra tutti i sistemi d’impiego, ha sempre consentito di raggiungere risultati significativi: del resto, siamo davvero lieti che, grazie a quello sannita e alla Provincia di Benevento, siano stati in tanti oggi a rispondere al nostro invito».  

Nata nel 1968 in Sicilia, Valtur, con un fatturato anno di 215 milioni di Euro, è oggi una delle realtà più importanti e conosciute della industria turistica italiana, con ben 20 Villaggi e Villaggi resort in Italia e all’estero. Annualmente sono in 230.000 che usufruiscono per le loro vacanze dei servizi Valtur. La sede operativa centrale dell’azienda è a Milano e sono circa 4.000 le persone impiegate, per 130 diverse figure professionali: i pacchetti turistici Valtur sono venduti da 3 Agenzie monomandatarie e da ben 8.200 agenzie collegate sul territorio nazionale.

Il Servizio EURES, la rete europea per favorire gli scambi di lavoro nei Paesi comunitari, ha cooperato per il successo delle selezioni: la responsabile beneventana, Rosalba Sorice del Settore politiche del lavoro della Provincia, ha evidenziato come il programma di sensibilizzazione svolto dalla Provincia di Benevento per le Selezioni Valtur e di altre Aziende, abbia sempre avuto un caloroso successo: «E’ importante che i ragazzi sanniti si aprano a nuove esperienze, anche culturali. Noi abbiamo puntato molto sulla selezione Valtur perché il nostro territorio ha forti attestazioni, ad alto livello di qualificazione, nell’istruzione alberghiera e turistica. I risultati ci hanno gratificato – ha concluso la Sorice».

Infine, l’assessore Pacifico ha infine così commentato l’avvenuta selezione: «Benevento è stata individuata già in passato per le Selezioni di lavoro da altri importanti operatori come sede ottimale, a ragione della sua posizione baricentrica e della professionalità degli operatori del Centro per l’Impiego e Servizio Eures. Il riconoscimento venuto da Valtur ci sprona a proseguire su questa strada che vuole favorire al massimo l’incontro tra domanda ed offerta, garantendo quanto meno ai nostri giovani una esperienza significativa del modo di condurre e di approcciarsi ad un colloquio di lavoro».

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here