Figliuolo, valutiamo AstraZeneca a under 60. Vaccini a breve a atleti che vanno olimpiadi

“Vaccineremo a brevissimo gli atleti che devono andare a fare le olimpiadi, perché questo è un segno dell’Italia che riparte”. Così il Commissario per l’emergenza Covid, Francesco Figliuolo, all’inaugurazione dell’hub vaccinale allestito al polo acquatico a Roma.

Si sta valutando – ha detto Figliuolo – di estendere Astrazeneca alla “classe di età inferiore ai 60, questo sulla base degli studi.

Ne sto parlando con Iss e con il Cts dell’Aifa”. “I vaccini vanno impiegati tutti – ha sottolineato Figliuolo – Astrazeneca è consigliato a determinate classi ma l’Ema dice che va bene per tutti. Ci sono effetti collaterali ma sono infinitesimali. Se non impieghiamo tutti i vaccini il ritmo della campagna non raggiunge gli obiettivi nei tempi prefigurati”.

Entro fine maggio si potrebbero fare le vaccinazioni a tutte le classi di età sotto i 65 anni, ovvero la campagna di massa e quella nelle aziende. L’obiettivo del commissario per l’emergenza, Francesco Figliuolo – fermo restando l’arrivo delle dosi previste – è quello di arrivare “al prossimo step, che sarà sulle classi produttive, perché questo sarà un mese di transizione.

Dopo pensiamo all’estate”. E nel frattempo si lavora al piano di immunizzazione degli studenti, con allo studio l’ipotesi del vaccino anti-Covid a scuola come tanti anni fa, quando però allora si somministravano dosi contro il vaiolo.

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here