Grandi risultati per il liceo classico quadriennale dell’Istituto ‘De La Salle’. Soddisfatta la coordinatrice Angela Meola

Grande risultato quello conseguito dal liceo classico quadriennale dell’Istituto De La Salle che va ad aggiungersi ad un percorso già denso di soddisfazioni e successi conseguiti dai giovani liceali lasalliani nel corso dell’anno scolastico 2022-2023. Gli Esami di Stato del secondo ciclo di studi hanno, infatti, visto eccellere ben tre studentesse, con due cento e lode ed un cento assegnati a Vittoria Abbondante, Leda Rossi e Claudia Lopez. Un risultato che, nel caso della seconda studentessa, si somma al già eccellente esito raggiunto nel corso dell’anno con la classificazione del secondo posto alle Olimpiadi nazionali di Italiano. Tante le iniziative realizzate e concluse con successo dall’Istituto, dai percorsi di confronto in lingua inglese con IMUN ai progetti di pcto in collaborazione con l’Archivio di Stato. Una progettazione didattica sempre innovativa, basata su laboratori esperienziali in cui docenti ricercano le metodologie didattiche più rispondenti ai bisogni educativi di studenti nativi digitali e individuano gli strumenti più adatti a favorire lo sviluppo delle competenze trasversali, seguendo un percorso educativo che non si esaurisce solo nell’aula ma continua in modalità e luoghi diversi.

Come scuola siamo lieti di poter testimoniare, in risposta al grande lavoro che insieme al nostro personale svolgiamo ogni singolo giorno, l’eccellenza della nostra struttura scolastica ed educativa – ha affermato la Coordinatrice delle Attività Didattiche ed Educative, Professoressa Angela Meola – e che valorizza, ancora una volta, il percorso del Liceo Classico Quadriennale che non è assolutamente, come si potrebbe ipotizzare, una semplicistica e inutile riduzione del tempo scolastico, quanto piuttosto un cammino di studi che presuppone un grande impegno e un’ organizzazione molto strutturata delle attività didattiche. Una realtà fatta di metodologie innovative che mirano allo sviluppo delle competenze che avvicini sempre di più i nostri studenti alla scuola europea. Ci rende orgogliosi – conclude Meola – essere diventati negli ultimi anni, per il nostro territorio, una proposta educativa riconosciuta e molto valida.”

ARTICOLI CORRELATI