Programma mandato, il sindaco ha incontrato istituzioni

Il sindaco di Benevento, Fausto Pepe, ha ricevuto questo pomeriggio a Palazzo Mosti il presidente del Consiglio regionale della Campania, Sandra Lonardo, il presidente della Provincia, Carmine Nardone, il parlamentare e componente della Commissione Trasporti, Costantino Boffa, il preside della facoltà di Scienze economiche ed aziendali dell’università del Sannio, Ennio De Simone (in rappresentanza del rettore e del prorettore), e l’amministratore dell’Ept di Benevento, Luigi D’Anna. All’incontro era presente anche il vicesindaco, Raffaele Del Vecchio.Il sindaco Pepe ha illustrato agli ospiti le linee guida della bozza di mandato di programma partecipato in corso di elaborazione. “E’ nostra intenzione condividere le linee programmatiche anche con le istituzioni operanti sul territorio. Dopo gli incontri con i consiglieri, le forze politiche, le organizzazioni sociali, culturali, economiche e l’intera cittadinanza – ha spiegato il sindaco – era doveroso, oltre che opportuno, questo ulteriore passaggio odierno. L’obiettivo che ci siamo posti sin dall’inizio è quello di puntare a recuperare il ritardo nello sviluppo accumulato in questi anni e ripristinare l’antica centralità di Benevento, che deve candidarsi a guardare oltre i suoi confini provinciali e diventare un punto di riferimento per le altre città meridionali della dorsale appenninica”.Il presidente della Provincia, Carmine Nardone, dal canto suo ha evidenziato la necessità di un maggior raccordo tra la programmazione comunale e quella provinciale in modo che “si possa tener conto di iniziative come la Carta della naturalità, il Piano energetico ed ambientale ed il Piano di coordinamento territoriale. Così come vanno affrontate insieme, ad esempio, la questione dell’inquinamento dei fiumi e dell’adeguamento del Prusst “Calidone” rispetto alle nuove norme sopravvenute nel corso degli ultimi anni, ridando centralità alla Cabina di regia”.Anche il presidente del Consiglio regionale della Campania, Sandra Lonardo, si è soffermato su quest’ultimo aspetto, auspicando “il rafforzamento del rapporto tra Comune capoluogo e Provincia attraverso l’intensificarsi di momenti di confronto e la creazione di appositi tavoli tecnici. Quand’ero amministratrice dell’Azienda turistica di Capri ho verificato sul campo l’importanza dei tavoli di concertazione e gli straordinari risultati che si possono conseguire attraverso il coinvolgimenti dei vari attori locali”.Il parlamentare e componente della Commissione Trasporti, Costantino Boffa, ha condiviso “la necessità di ridefinire le competenze del Prusst e di rilanciare la Cabina di regia”. “Bisogna attrezzarsi anche in vista della possibile creazione delle cosiddette “Zone franche urbane”– ha continuato Boffa – in modo da inserirsi in questo nuovo processo ed utilizzare delle defiscalizzazioni che ne deriveranno. Importante, infine, è puntare sulla creazione di nuove infrastrutture, sia materiali che immateriali, in modo da porre Benevento al centro dei collegamenti con Napoli e Roma in un’ottica di sviluppo orizzontale”.Il preside Ennio De Simone condiviso “la parte del programma relativa alla creazione di nuove residenze universitarie” ed ha invitato il Comune “a tener conto anche del problema dei collegamenti e della promozione di momenti aggregativi per gli studenti in modo da attirare a Benevento un numero sempre maggiore di studenti”. L’amministratore dell’Ept, Luigi D’Anna, ha infine auspicato “l’impegno comune di tutti gli enti operanti sul territorio provinciale per l’elaborazione di una strategia comune di sviluppo turistico”.(Ascoben – 2365)

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here