3BMeteo: alta PRESSIONE AFRICANA protagonista sino a FERRAGOSTO, verso apice del CALDO al Centro-Nord

Proseguirà fino alla fine della settimana l’egemonia dell’anticiclone africano sull’Italia, con caldo in aumento anche al Nord. Attenzione però a qualche temporale.

SITUAZIONE. L’anticiclone africano che da più giorni determina il tempo e il clima sulle nostre regioni sta per raggiungere il culmine spostando i suoi massimi sulle regioni centro-settentrionali. Le condizioni atmosferiche si manterranno stabili fino alla fine della settimana e il clima rimarrà infuocato su tutta Italia, anche se al Sud le temperature tenderanno a ridimensionarsi parzialmente, dopo il caldo record di mercoledì. Saliranno invece al Centro-Nord, dove l’afa diverrà insopportabile. Solo in corrispondenza dell’arco alpino è atteso, di tanto in tanto, il passaggio di qualche rovescio o breve focolaio temporalesco, dovuto a modeste infiltrazioni di correnti umide occidentali in scorrimento lungo il bordo superiore dell’anticiclone.

TEMPERATURE. Continueranno a salire al Nord e su parte del Centro, praticamente fino a Ferragosto, mentre non subiranno variazioni particolari al Sud. Venerdì sulle zone centrali della Val Padana si raggiungeranno picchi di 35/36°C, fino a 38°C sulle zone interne di Toscana, Lazio ed Umbria, le stesse che si registreranno sulla Campania interne, Tavoliere, Materano, Cosentino e Sicilia interna. Picchi superiori in Sardegna, fin verso i 40°C sul Campidano. Sabato poche variazioni su tutta Italia, mentre a Ferragosto ancora qualche grado in più soprattutto al Nord con massime fino a 38°C sulla bassa Val Padana, così come sulle interne tirreniche centro-settentrionali e Marche, 38/40°C sul Tavoliere, Cosentino e Campidano. Farà caldo anche di notte, quando l’umidità sarà più elevata con l’afa alle stelle sui grandi centri urbani e sui litorali.

QUALCHE TEMPORALE SULLE ALPI. Il tempo si manterrà in prevalenza stabile fino a Ferragosto, anche se dovremo preventivare qualche isolato temporale o rovescio sulle Alpi già nella serata di oggi, giovedì, sui settori piemontesi e valdostani, entro il mattino di venerdì sulle Alpi Retiche e alto atesine. Anche nel pomeriggio di venerdì qualche isolato fenomeno si genererà sulle Alpi centro-orientali e localmente sull’Appennino tosco-emiliano più occidentale. Sabato possibili isolati piovaschi diurni sul settore dolomitico, a Ferragosto sul comparto alpino centro-orientale, mentre la sera di domenica temporali più organizzati potrebbero coinvolgere le Alpi centro-occidentali, per l’avvicinamento della coda di un fronte di origine nord atlantica che determinerà un’inversione di tendenza dall’inizio della nuova settimana.

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here