Truffe, furti, rapine, movida e sicurezza del territorio. Il Col. Passafiume traccia il bilancio del 2019. VIDEO-FOTO

“L’invito ai cittadini è a segnalarci qualunque attività sospetta, quando ci chiamano per tempo riusciamo ad intervenire e a scongiurare il peggio”. E’ l’invito che Germano
Passafiume, comandante provinciale dei carabinieri di Benevento, ha rivolto ai cittadini sanniti in occasione di una conferenza stampa di fine anno che si è svolta questa mattina per tracciare un bilancio dell’anno che sta per concludersi. 35 stazioni territoriali, 12 dei
forestali per un totale di 538 uomini che operano nei 78 comuni della provincia attraverso attività di prevenzione e di contrasto alla criminalità. 4.206 i delitti perseguiti nel 2019, con un lieve calo rispetto all’anno precedente in cui erano 4.644. Diminuite le estorsioni, le rapine, i furti e i reati legati alla droga (solo quattro casi in meno) anche se è aumentata la quantità sequestrata: dai 2 chili del 2018, si è passati agli oltre 27 chili del 2019. Salito il numero degli arresti: 170 rispetto ai 138 dell’anno precedente. 56.374 le persone controllate, +8,4% rispetto all’anno precedente in cui erano 52.019.

Diminuiscono gli interventi per assistenza stradale (352), ma salgono le vittime degli incidenti (16 rispetto alle 10 del 2018). 7.220 i controlli effettuati dai carabinieri forestali: 245 per il servizio l’antincendio, 6550 per reati connessi alle norme in materia ambientale e 425 per la tutela agroalimentare.”Per quest’ultimo settore – ha specificato il colonnello Gennaro Cunto, comandante dei carabinieri forestali di Benevento – sono in atto i controlli legati all’operazione ‘Christmas time’: in pochi giorni abbiamo già comminato 20mila euro di multe”.

Sentiamo l’intervista realizzata da Alfredo Salzano

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here