Mortaruolo, ok al rifinanziamento dei Poc.

“Via libera da parte della Regione Campania al rifinanziamento dei fondi Poc per i percorsi turistici culturali dei comuni non capoluogo”. Lo comunica Erasmo Mortaruolo, consigliere regionale e vicepresidente della Commissione Lavoro e Attività Produttive della Campania, autore, lo scorso 27 ottobre, di una interrogazione in seguito alla sospensione della procedura di avviso pubblico per la selezione di proposte progettuali finalizzate alla costituzione di un programma regionale di “Percorsi turistici di tipo culturale, naturalistico ed enogastronomico di portata nazionale ed internazionale”. “Quello stop – spiega Mortaruolo – come rivelato dall’assessore Casucci in risposta alla mia sollecitazione, si rese necessario a causa delle risorse insufficienti, allora stanziate per un totale di 2 milioni 150 mila euro, che non sarebbero state in grado a coprire l’importo dei numerosi progetti presentati dai piccoli comuni della Campania raggruppati in partenariati di almeno cinque unità”. “Lo scorso martedì 30 novembre – aggiunge il consigliere regionale del Pd – la Giunta ha deliberato la riprogrammazione di quelle risorse, adesso passate a 9 milioni 300 mila euro, per consentire di sostenere per intero la consistente partecipazione dei Comuni non capoluogo. I quali, in forma associata, hanno deciso di condividere la linea strategica adottata dalla Regione nel settore turistico con il Piano per il Turismo 2021, che prevede integrazione dell’offerta, omogeneità tematiche e destagionalizzazione. Le attività proposte potranno essere realizzate in un periodo che va da ottobre 2021 e dicembre 2022”. Mortaruolo plaude alla scelta di indirizzo strategico da parte della Giunta regionale e ringrazia l’assessore Casucci “per aver lavorato all’inclusione di tutti i Comuni virtuosi, premiando lo sforzo compiuto sia dalla parte pubblica che da quella privata, che hanno partecipato alla redazione dei progetti per creare un modello di semplificazione economico-sociale che punta sui territori per destinazioni turistiche sostenibili e finalmente attuative della legge regionale n. 18/2014”. “Una splendida notizia – sottolinea infine Mortaruolo – per i numerosi comuni della Campania e in particolare, quasi tutti i comuni del nostro Sannio, che, salvo poche eccezioni, si sono uniti in partenariato, investendo tempo, risorse ed energie per redigere progetti di qualità e di grande valenza territoriale, contattando e coinvolgendo negli stessi operatori dei settori culturale, turistico ed enogastronomico. Grazie a questo intervento, per tutto il 2022 i comuni aderenti potranno fruire di un contributo per il rilancio della programmazione culturale, naturalistica ed enogastronomica in un periodo post-lockdown di grande sofferenza per le piccole realtà locali e per gli operatori dei settori interessati”.

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here