CHERNOBYL: LA REGIONE DEVE DARE DELLE RISPOSTE AGLI AGRICOLTORI ED AI CONSUMATORI


Lo scenario è agghiacciante: scorie industriali sarebbero state illegalmente disperse nelle campagne, nelle falde freatiche di quasi tutta la Campania. Questo è quanto Massimo Grimaldi, capo-gruppo del Nuovo Psi in Consiglio regionale e Luca Colasanto vicepresidente commissione politiche giovanili, disagio sociale e occupazione portano all’attenzione del presidente Bassolino e dell’assessore all’ambiente Luigi Nocera. “Ancora una volta-commenta il Presidente Grimaldi- dobbiamo fare i conti con un danno economico incalcolabile per il settore agroalimentare campano, per la salute dei consumatori finali; per non parlare poi del disastro ambientale di enormi proporzioni, difficile da riparare. Il governo regionale non può ignorare questo stato di cose, deve dare delle risposte. Queste, secondo noi- spiega Colasanto- sono la progressiva e necessaria bonifica dei siti inquinati per tutelare la salute pubblica, l’ambiente e l’onesto lavoro degli agricoltori campani; risarcire dei danni subiti i soggetti danneggiati, dai consumatori agli agricoltori; intensificare i controlli e dare un impulso decisivo alle cultura della legalità che non lasci spazio a crimini tanto gravi. Come se non bastasse, in questi giorni la Camera dei Deputati ha votato la fiducia al Governo sul decreto “Emergenza rifiuti in Campania”  che prevede, dal 2009, anche un aggravio della tassa sui rifiuti a carico dei cittadini campani: insomma oltre a danno l’ennesima beffa, messa a segno dal governo regionale insieme a quello amico, evidentemente nemico dei cittadini”.

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here