Cimitile su affissioni selvagge, sostiene il Sindaco Pepe

A tal proposito, Cimitile dichiara quanto segue:“Ritengo assolutamente tempestivo ed opportuno l’intervento del sindaco Pepe in merito a quanto si sta verificando in città durante questi giorni che precedono le elezioni politiche e amministrative. Per quanto ci riguarda, abbiamo comunicato a tutti coloro che sono stati incaricati di affiggere manifesti, locandine e quant’altro, per nostro conto, di rispettare categoricamente la normativa che disciplina l’utilizzo degli spazi a disposizione dei candidati.Lo abbiamo ribadito anche attraverso il sito internet www.aniellocimitile.it, in modo da evitare qualsiasi comportamento che sia contrario, prima che alle disposizioni in materia, al buonsenso civico e al rispetto dell’ambiente. L’imbrattamento delle mura della Città di Benevento e dei paesi della Provincia non deriva soltanto dalla guerra dei manifesti elettorali, ma è un problema quotidiano che necessita di adeguate contromisure e di una informazione preventiva sull’argomento.È noto che il Comune di Benevento, attraverso le Commissioni consiliari Cultura e Ambiente, ha ingaggiato una strenua battaglia contro le scritte e gli atti vandalici che deturpano l’immagine del nostro territorio.Pertanto, nel caso in cui dovessi essere eletto presidente della Provincia, è mia ferma intenzione avviare una decisa campagna di sensibilizzazione, in collaborazione l’Amministrazione comunale, che ha già attivato una serie di concreti interventi per la salvaguardia dell’ambiente e del patrimonio storico- culturale di Benevento, allargando il metodo adottato all’intero territorio provinciale.Nell’occasione, estendo il mio appello a tutti coloro che concorrono a questa competizione elettorale ad esercitare un controllo attento sulla propria campagna pubblicitaria per dimostrare ai cittadini la volontà di privilegiare l’educazione ambientale e il decoro urbano, posizionando i manifesti all’interno degli spazi consentiti”.

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here