Concorso Cubacafè, ancora un successo per l’Istituto Alberghiero “Le Streghe”

Un anno dopo il successo nel contest on line  #RicetteInQuarantena promosso da Cubacafè, azienda di Anzio specializzata nella torrefazione e nella commercializzazione di miscele da bar di alta qualità, l’istituto alberghiero “Le Streghe» di Benevento si è rimesso in gioco partecipando alla «Coffee competition on air», indetta dalla stessa azienda,  e riportando anche in questo caso un doppio risultato lusinghiero.

Francesco Pio De Rosa, ex studente di V Sala A, si è cimentato con la creazione «Il caffè di Kecco» e ha riportato un lusinghiero secondo posto, mentre Mariolina Salerno che frequenta la IV Sala B si è piazzata al settimo posto con il suo «Coffee Witches». Un epilogo non scontato dopo le lunghe fasi di didattica a distanza che hanno visto fortemente sacrificata l’attività laboratoriale. A fare la differenza è stata la passione autentica per la disciplina di Francesco Pio e Mariolina, che li ha indotti a provare e sperimentare anche con le materie prime e le attrezzature disponibili a casa (le foto e le schede delle creazioni sono state inviate ai promotori all’inizio dell’estate). Determinanti anche l’incoraggiamento e la guida, in presenza e a distanza, dei docenti Pasquale Costantini, Nunzio Iadanza, Lorenzo Maiorano e Antonella Bordi. I due studenti erano stati anche i protagonisti di #RicetteInQuarantena, e Francesco, in particolare, si era aggiudicato per distacco il primo posto con il suo  caffè shakerato al cacao amaro e vaniglia.

«È la prima volta nella storia della competizione – hanno tenuto a sottolineare gli organizzatori, in primis Letizia Mingiacchi, amministratore di Cubacafè – che un istituto alberghiero conquista il podio della nostra competizione per due anni consecutivi». I risultati della sfida sono stati resi noti durante una diretta web ospitata dall’istituto «Apicio Colonna Gatti» di Anzio, alla quale erano collegati i vari istituti partecipanti. Unanime l’auspicio di poter tornare al più presto, e in sicurezza, ai concorsi in diretta e in presenza che motivano fortemente gli studenti oltre ad essere un’occasione di confronto con i colleghi degli altri istituti, come ribadito dal dirigente dell’Alberghiero di via Santa Colomba Aldo Sarchioto.

«Il caffè di Kecco», a base di caffè espresso, Baileys, nocillo e crema di latte, si prepara nello shaker con il ghiaccio, si versa nella coppa sombrero, precedentemente raffreddata con cubetti di ghiaccio e si decora con polvere di caffè in superficie e uno/due spruzzi di Liquore Strega.

«Coffee Witches» viene raccontato così da Mariolina Salerno: «È lo specchio della città di Benevento, nota come città delle streghe, e della mia scuola, l’Ipsar Le Streghe». Gli ingredienti, oltre ovviamente al caffè espresso, sono il Baileys original, il liquore Strega, il nocillo e la crema di latte.

 

 

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here