Procura di Roma indaga a Benevento su Giudice e Consigliere Comunale


Si ipotizza una «interferenza di un medico in procedimenti giudiziari con l’apporto di un magistrato». Finiscono così indagati dalla Procura di Roma, un sostituto procuratore della Repubblica di Benevento, Giacomo Iannella, e un medico, Giovanni Russo, detto Nanni, eletto lo scorso 19 giugno consigliere comunale nelle liste di Forza Italia. I due – scrive il quotidiano IL MATTINO – sono al centro di una indagine della Procura di Roma e della Squa- dra Mobile della capitale. Essendo, infatti, coinvolto un magistrato, la competenza è dei magistrati della capitale. Ieri mattina sono giunti in città a bordo di due auto ed utilizzando gli uomini della Squadra Mobile di benevento, il sostituto procuratore della Repubblica di Roma Nicola Maiorano ed alcuni agenti della polizia giudiziaria della capitale. L’inchiesta ipotizza – scrive sempre IL MATTINO – che possano esservi stato dei contatti tra i due per interferire nell’attività giudiziaria. Sin dalla mattinata la presenza di un magistrato della Procura di Roma, e di alcuni agenti che operano negli uffici giudiziari della capitale, non erano passati inosservati al Palazzo di Giustizia. Lo stesso procuratore della repubblica Giovanni Conzo interpellato sula presenza di investigatori romani aveva dichiarato: «Si tratta di normale attività nell’ambito dei rapporti che intercorrono tra gli uffici giudiziari. Al mo- mento non è possibile fornire altri particolari». I nomi del magistrato e del medico, erano trapelati nel pomeriggio poi sono scattate le notifiche degli atti che hanno portato a perquisizioni finalizzate all’acquisizione di documenti. Le notifiche dei provvedimenti sono avvenute in Procura per il magistrato, che è stato anche ascoltato e per Russo in serata in Questura, alla presenza del suo legale che l’avvocato Gerardo Giorgione. Il magistrato si è rivolto per essere difeso ad una legale del foro di Napoli. Entrambi sarebbero apparsi mol- to sorpresi dall’accaduto e avrebbero sostenuto la loro estraneità ai fatti contestati

Il coordinatore di Forza Italia in provincia di Benevento, Fernando Errico, sindaco di San Nicola Manfredi, prosegue IL MATTINO – è del tutto all’oscuro dell’accaduto: «Finora non ho avuto modo di po- ter parlare con Nanni Russo quindi non ho elementi di giudizio sull’accaduto. Chiaramente sono fiducioso nella magistratura, mi auguro solo che al più pre- sto si può chiarire ogni aspetto di questa vicenda

Stessa dichiarazione da parte del neo sindaco di Benevento, Clemente Mastella, raggiunto telefonicamente nella tarda serata di ieri mentre era ad inaugurare una struttura a Puglianello. «Al momento – ha detto Mastella non ho avuto modo di parlare neppure con il consigliere comunale oggetto di questi accerta- menti. In ogni ca- so ribadisco la mia più completa fiducia nella magi- stratura e nel prossime ore mi attiverò per comprendere che cosa è accaduto e quali sono le contestazioni che vengono mosse al consigliere». Entrambi i coinvolti in questi accertamenti della Procura della Repubblica di Roma – conclude IL MATTINO – sono molto noti in città. Giacomo Iannella, beneventano, un veterano della Procura della Repubblica, dopo aver prestato servizio alla Procura di Ariano Irpino, da alcuni decenni opera presso la Procura della Repubblica in città. Nanni Russo è un medico che svolge la sua attività professionale presso l’ospedale «Rummo». Già in passato si era candidato nelle liste di Forza Italia per le elezioni comunali nel capoluogo, ma non era risultato eletto per pochi voti. Questa volta il risultato elettorale è stato positivo.

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here