Sulla revoca dell’assessore De Toma intervento di Orlando(AN)


Nell’esprimere la sua personale solidarietà, ma anche quella del gruppo Orlando evidenzia , senza strumentalità, la gravità di un atto politico che immola un coerente Comunista italiano sull’altare della grande distribuzione. E’ emblematico, per il capogruppo di AN, quanto espresso su alcuni quotidiani da due militanti del partito di De Toma, che con la disillusione propria dei giovani che scoprono l’impatto drammatico con una delusione politica, affermano di aver creduto che il loro «era un partito diverso». Purtroppo, un certo tipo di politica tende a emarginare le persone umile e serie. E’ quella politica fatta di trasformismi e continui salti della quaglia. Quella dove si pensa solo a se stessi, ritenendo la coerenza un semplice optional. Quella dove la democrazia è un valore solo se ti dà sempre ragione. Quella dove si pensa di essere leader solo per anzianità di servizio, ma non si riesce mai ad essere sopra le parti e vicini alla gente.Questa giunta non è stato in grado di trasformare in fatti concreti gli editti della campagna elettorale. Ad oggi due assessori sono già fuori squadra, mentre l’unica preoccupazione è di trovare panchinari che li sostituiscano.Orlando conclude dicendosi convinto, anche a nome dei consiglieri rappresentati, di poter con tranquillità stigmatizzare l’ennesimo inciampo di questa amministrazione che, dopo alcuni mesi, non è capace di offrire alla città nessun atto concreto ma solo ed esclusivamente storie di quotidiana e incolore contraddizione.

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here