CALCIO: INZAGHI, ‘ATALANTA DEVASTANTE, PER BENEVENTO LA SALVEZZA VALE UNO SCUDETTO’. VIDEO

“Oggi erano tanti gli assenti, ma la squadra è stata brava. Abbiamo rischiato di essere pericolosi in due ripartenze sull’1-1 e poi abbiamo preso gol. Il secondo gol non è da subire perché eravamo messi meglio. Sull’1-1 la squadra ha fatto bene e ha dato tutta sé stessa. Poi è chiaro che l’Atalanta fa dei cambi ed è devastante. Noi abbiamo fatto tre partite in sei giorni con 10-12 assenti, ma sono felice perché ho fatto giocare tanti ragazzi. Era chiaro che potessimo pagare qualcosa, ma abbiamo fatto una buona gara. Siamo stati in partita fino al 2-1. Lì dovevamo essere più bravi, ma capita”. E’ il commento alla sconfitta per 4-1 in casa contro l’Atalanta del tecnico del Benevento, Filippo Inzaghi ai microfoni di Sky Sport. “E’ improponibile per una squadra medio-piccola giocare tre partite in sei giorni. L’Atalanta è la squadra che mi ha impressionato più di tutti, ha dei cambi incredibili e una fisicità da Champions League. Mi sarebbe piaciuto giocarmela al completo, come fatto con la Lazio e con la Juve. Siamo stati in partita fino al 2-1. Non meritavamo di subire tanti gol, ma mi tengo le cose positive”. E sul campionato dei campani Inzaghi conclude. “Se firmerei per salvarmi all’ultima giornata? A priori non firmo mai niente, nel senso che mi piacerebbe soffrire meno. Ma se penso da dove siamo partiti mi piacerebbe anche salvarmi all’ultima giornata. Salvarsi sarebbe il nostro scudetto e sarà complicato, al di là della classifica che abbiamo, perché dietro di noi ci sono squadre come Torino e Fiorentina che non c’entrano nulla con la salvezza. Se abbiamo questo spirito possiamo rendere la vita difficile a tutti”. Adnkronos

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here