Collegamento interregionale. Vertice in Provincia convocato dal Comune di Ginestra degli Schiavoni


È stato condiviso il progetto preliminare della strada di collegamento interregionale per attraversare i sei comuni di San Giorgio la Molara, Ginestra degli Schiavoni, Buonalbergo, Casalbore, Castelfranco in Miscano e  Roseto Valfortore  ricadenti nelle tre province di Avellino, Benevento e Foggia; arteria che garantirà il collegamento tra le due regioni Campania e Puglia.

Ieri si è riunito il coordinamento tecnico e politico-istituzionale, convocato dal Comune di Ginestra degli Schiavoni, in qualità di ente capofila del Protocollo d’Intesa promosso e sottoscritto circa un anno fa.

Due i momenti significativi della giornata. Prima la condivisione dell’iniziativa con il consigliere provinciale delegato alla Viabilità della Provincia di Foggia, Antonio Zuccaro, ospite presso la Casa Comunale di Ginestra. Poi un altro step molto importante tenutosi presso la Rocca dei Rettori con tutti gli altri comuni e con il presidente della Provincia di Benevento, Nino Lombardi. È stata illustrata e condivisa tra i presenti l’ipotesi di tracciato del percorso di questa arteria, il cui costo dovrebbe essere poco meno di 100 milioni di euro.

Zaccaria Spina, che ha promosso sin dagli esordi l’iniziativa, dichiara: “Eravamo partiti oltre un anno fa con una intesa tra il Comune di Ginestra degli Schiavoni e quello di San Giorgio la Molara, poi strada facendo abbiamo realizzato di dover sviluppare un sogno più grande. Abbiamo, quindi, avviato la fase di coinvolgimento dei rappresentanti istituzionali dei Comuni e delle Province interessate che ricadono a cavallo tra le due regioni Campania e Puglia. Ad oggi questa strada interregionale sta divenendo qualcosa più di un sogno e con l’approvazione della progettazione preliminare si è fatto un grosso passo in avanti. È un’occasione di investimento enorme considerate le cifre di cui si parla ma soprattutto questa viabilità potrà essere decisiva per la sopravvivenza e lo sviluppo di un’area molto vasta, sita tra la Campania e la Puglia, con potenzialità enormi ma con difficoltà di collegamento altrettanto enormi che attualmente ne impediscono il decollo”.

“Quello di oggi (ieri, per chi legge) – afferma il consigliere della Provincia di Foggia, Antonio Zuccaro presente presso il comune di Ginestra – è un momento di sinergia istituzionale e di collaborazione, un esempio di quella sinergia tra territori di cui c’è straordinario bisogno, soprattutto nella fase di grande programmazione che ci apprestiamo a vivere con le opportunità offerte dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza. La realizzazione di una strada a scorrimento veloce che possa collegare sei Comuni ricadenti in tre Province e due Regioni è una rivoluzione di portata epocale, capace di cambiare le prospettive di crescita di ogni singolo territorio coinvolto. Come Provincia di Foggia crediamo da sempre che sia questa la strada da seguire; che sia la filosofia di mettere in rete eccellenze e ricchezze territoriali (da quelle turistiche a quelle agricole ed agroalimentari; da quelle storiche a quelle culturali) il percorso vincente da imboccare”.

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here