Ecosistema urbano, Castiello: “Penalizzati perché l’Arpa non ha inviato i dati”

“Nella classifica annuale di Ecosistema urbano, presentata oggi a Firenze, il Comune di Benevento perde ben 12 posizioni rispetto allo scorso anno, passando dal 71° all’83° posto, grazie al “regalo” che ci è stato gentilmente offerto dall’Arpa Campania, che non ha provveduto a trasmettere, come di sua competenza, i dati relativi a rischio ozono, emissioni pericolose e polvere sottili della nostra città, che pure erano di gran lunga migliorati rispetto ad un anno fa – ha dichiarato l’assessore Castiello -. Questa mancata trasmissione dei dati ha comportato che Benevento, nei tre indicatori in questione, è risultata ultima in classifica.

Un dato che ha pesantemente penalizzato la nostra città, che comunque ha fatto complessivamente registrare un netto miglioramento rispetto allo scorso anno per quanto attiene i vari indicatori presi in considerazione dalla classifica. Basti pensare, ad esempio, che siamo 1° in assoluto nella classifica relativa alle Fonti energetiche alternative; oppure che siamo 2° in Italia per quanto attiene la Pianificazione e partecipazione ambientale; ed, infine, che siamo 9° per quanto attiene l’Eco-management nell’ente locale (indice sintetico composto da: uso carta riciclata, auto ecologiche, prodotti equosolidali, certificazione ambientale e raccolta differenziata). Ma un sensibile miglioramento si registra in quasi tutti gli indicatori presi in considerazione dal rapporto.

Insomma, se non ci fosse stata la mancata trasmissione dei dati da parte dell’Arpa Campania, anche quest’anno avremmo migliorato la nostra posizione grazie alle politiche messe in campo dall’Amministrazione comunale negli ultimi anni: penso al nuovo piano traffico, immaginato per scoraggiare l’uso dei mezzi privati; all’apertura di un nuovo parco del verde in un’area archeologica; alla possibilità conferita a cittadini singoli o associazioni di adottare le aiuole pubbliche, la loro manutenzione e la loro gestione; significative sulla qualità della vita anche iniziative di più ridotta portata come l’apertura di un parco dedicato agli amici a quattro zampe o gli orti urbani; molto più impattante invece l’introduzione della raccolta differenziata porta a porta, che ha generato un balzo sostanzioso nella frazione di rifiuto che riusciamo a riciclare.
Un impegno, come si evince, a 360 gradi, che è stato compreso appieno da Legambiente che oggi, qui a Firenze, ha assegnato al Comune di Benevento una menzione speciale (assieme ad altri 14 comuni italiani) per le politiche attuate relativamente all’ambiente ed al decoro urbano.

Un prestigioso riconoscimento di cui si parlerà più dettagliatamente in occasione di un’apposita conferenza stampa che il sindaco, Fausto Pepe, ed io convocheremo nei prossimi giorni per parlare anche della mancata trasmissione dei dati, da parte dell’Arpa Campania, che ci ha così gravemente penalizzati, e dei possibili correttivi che proporremo di adottare a Legambiente per evitare che simili inadempienze possano produrre ulteriori danni in futuro”.

 

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here