MASTELLA: ” IMU E CARTELLE ESATTORIALI ELEVATE, INVIATELE SIMBOLICAMENTE ALLA GIUNTA PEPE “

Il sindaco di Benevento, Clemente Mastella, e gli assessori comunali, Maria Carmela Serluca e Raffaele Romano, a seguito delle molteplici richieste pervenute, in questi ultimi giorni, da parte di molti cittadini, in merito alla notifica di cartelle esattoriali, con somme elevate da pagare, in relazione al versamento del tributo IMU, per le aree fabbricabili, per gli anni 2015/16, chiariscono quanto segue:
• le elevate somme richieste si riferiscono al valore dei terreni che, a seguito della adozione del piano urbanistico, operato dalla Amministrazione Pepe, sono stati considerati edificabili per residenze e servizi, invece che agricoli, come, invece, erano nella condizione antecedente al piano.
Quindi, non è colpa di questa Amministrazione Comunale in carica che deve applicare per legge la riscossione di quanto dovuto;
• La nostra Amministrazione è intervenuta per rimediare a questa ingiustizia con due provvedimenti:
1) Nel 2018, con delibera di consiglio comunale, i valori attribuiti sono stati riconsiderati secondo i valori di mercato e quindi si è operata una diminuzione di circa il 40%;
2) Si sta elaborando una VARIANTE al Puc, al piano urbanistico della giunta Pepe proprio per rimediare a tutti questi errori ed orrori urbanistici.
Ai cittadini che hanno avuto questi balzelli, possiamo solo dire di inviarle, simbolicamente, ai componenti della precedente giunta comunale.
Possiamo aggiungere che il consiglio comunale di questa Amministrazione ha approvato un regolamento per una rateizzazione molto lunga, proprio per venire ulteriormente incontro ai cittadini, soprattutto in questo momento di emergenza pandemica. Ripetiamo, noi ci stiamo adoperando non con le parole ma con i fatti per rimediare a questi guasti: abbiamo chiesto ai cittadini di inviarci le loro richieste di riclassificazione urbanistica, che saranno considerate nella Variante al piano che stiamo predisponendo. Questa è la verità dei fatti.

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here