Quirinale: Amato, ‘stesso valore se capo stato eletto dal basso, non da gruppi’

Roma, 29 gen. (Adnkronos) – Il valore della decisione di un capo dello stato eletto “per decisione presa dal basso e non dai gruppi sarebbe analoga. Ogni parlamentare è titolare delle prerogative al diritto di voto, che è segreto perché non si sia vincolati al voto di gruppo”. Lo ha detto il presidente della Corte costituzionale Giuliano Amato rispondendo ai giornalisti in conferenza stampa a Palazzo della Consulta.

“Le disfunzioni del Parlamento si manifestano anche in altro modo – ha aggiunto – Il fatto che il Parlamento si sia trasformato in un organo convulso di conversione di decreti legge entro i 60 giorni senza spazio per il resto, implica che noi abbiamo regole che sono costruite su perfezioni del contraddittorio più che sulle impellenti ragioni di tempo di legiferare bene e presto”. Amato ha rimarcato che regolarmente “arriviamo all’ultimo momento a rendere di fatto monocamerale la legge di bilancio. Ora siccome il nuovo Senato esigerà un nuovo regolamento questa può essere una buona occasione” per intervenire.

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here