Quirinale: Boschi, ‘candidatura Draghi non va bruciata, Letta, Conte e Meloni vogliono voto’


Roma, 15 gen. (Adnkronos) – “Tutto possiamo fare tranne bruciare il suo nome. Per Draghi al Quirinale serve una proposta ben più ampia del Pd”. Lo dice Maria Elena Boschi, capogruppo di Italia viva alla Camera, in un’intervista a ‘Il Foglio’. “Non sono nella testa di Draghi -aggiunge- ma trovo impossibile per il suo senso delle istituzioni che lasci il Governo in un momento ancora complicato per il Paese se il Parlamento facesse una scelta diversa per il Quirinale. Conte, Letta e Meloni semmai hanno tutto l’interesse a creare la tempesta perfetta per andare al voto subito”ed “Enrico Letta, per ora, mi pare sia più preoccupato di non rompere l’asse col M5S che di trovare il nome giusto con un consenso ampio”. Quanto infine alla candidatura al Quirinale di Silvio Berlusconi “non è” una burla. “Non sono convinta -conclude Boschi- che alla fine sarà il nome ufficiale del centrodestra”.

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here