#Sanniomusicasolidale, Palmieri: “Solo il primo di una serie di eventi pro alluvionati”


Domenica 20 dicembre, presso il Teatro Massimo ore 20, si terrà il concerto che vedrà esibirsi Daniele Sepe, artista tra i più eclettici ed originali sassofonisti italiani ed internazionali; La Rua Catalana e La Banda del Bukó, beneventani di nascita e già conosciuti sul territorio per il loro valore artistico.

“Il concerto, #sanniomusicasolidale – ha dichiaro la presidente dell’Unione dei Giovani Commercialisti ed Esperti Contabili di Benevento, Ida Palmieri – rappresenta il primo step di una serie di interventi che le associazioni di categoria dei commercialisti del Sannio vogliono intraprendere al fine di contribuire al rilancio della città. Il nostro obiettivo è intervenire: siamo professionisti che hanno deciso di restare nella propria città e cercheremo, attraverso la nostra esperienza e le nostre competenze, di aiutare le piccole imprese a rialzarsi auspicando, al contempo, una collaborazione con le Istituzioni per gestire al meglio gli interventi da attuare”.

L’incasso del concerto sarà destinato in parte alle piccole attività del quartiere Ponticelli e all’Istituto Rampone.

In particolare, l’iniziativa vuole dare un sostegno concreto all’Istituto Rampone affinché lo stesso possa rapidamente dotarsi di quelle attrezzature andate distrutte e ripristinare il funzionamento dei laboratori e di tutte le altre strutture, permettendo così il completo ripristino delle attività didattiche. Altresì si intende contribuire alla ripresa delle piccole imprese di Ponticelli, la maggior parte imprese familiari, che si sono viste crollare, in quel tragico 15 ottobre, l’attività frutto di tanti anni di sacrifici e duro lavoro.

La direzione artistica dell’evento è affidata alla sannita Claudia Perfetto, professionista nel settore artistico in Italia e all’estero.

Il costo del biglietto è di 15 euro, per gli studenti al di sotto dei 18 anni il biglietto è di 5 euro.

L’intera categoria dei Commercialisti di Benevento ringrazia, a tutti coloro che aderiranno all’iniziativa , per il loro sostegno.

La serata vedrà esibirsi tre gruppi musicali cardine del panorama di musica sperimentale e di ricerca: il napoletano Daniele Sepe e la sua band; “La Rua Catalana” e la Banda del Bukò.

Daniele Sepe affonda le sue radici nel fermento della Napoli degli anni 70/80, in cui la proverbiale creatività partenopea ha intrapreso l’esplorazione tanto delle proprie tradizioni storiche che della musica mondiale, operando originalissime commistioni e sintesi di generi apparentemente lontani, ma legati da profonde affinità. Spruzzate folk, echi jazz, virate rock (con un occhio di riguardo per Frank Zappa), riflessi classici e accenti di musica popolare (a partire dalla lezione del cantautore cileno Victor Jara). E’ questa la musica di Daniele Sepe, sassofonista di primordine del panorama italiano ed internazionale, musicista eclettico e sempre ispirato, improvvisatore d’eccezione, accompagnato da una band che unisce estro ad estro, per regalare, ad ogni esibizione, sensazioni ed emozioni che potranno ripetersi soltanto al prossimo incontro con la sua musica.

“La Rua Catalana” è una piccola orchestra acustica formatasi nel 2009 dall’incontro di cinque musicisti beneventani : Leonardo De Stasio (voce e chitarre), Corrado Ciervo (violino, viola, chitarre e cori), Vittorio Coviello (flauto traverso e cori), Daniele De Lorenzo (basso), Marco Coviello (batteria, cajon, percussioni e didgeridoo). Dopo numerose esibizioni in contest e festival, la Rua Catalana giunge nel 2011 alla pubblicazione del suo primo Ep, omonimo, in cui emergono sonorità mediterranee miste a progressive napoletano. Nel 2014 la Rua Catalana ha iniziato la preproduzione del suo primo album, dal titolo “Island Tales”, realizzato con la direzione artistica di Giuseppe Fontanella dei 24 Grana, in uscita a novembre 2015 per l’etichetta Octopus Records.

La Banda del Bukó nasce come laboratorio d’idee, di condivisione, di ascolto, di pratica musicale e pratica di vita felice.

Nonostante la sua giovane età, neanche un anno di vita, la Banda ha già partecipato ad eventi di rilievo come il festival jazz “Riverberi” ed. 2014/2015 diretto dal noto trombettista Luca Aquino, al festival “Le notti dell’Aspide” di Rocca D’Aspide ed. 2014/2015, ed al festival October Jazz ed. 2014 presso il centro sociale Depistaggio di Benevento.

Il 2015 è stato anche l’anno di uscita di “Rosmarinus”, primo album della Banda del Bukò, co-prodotto dalla neonata etichetta Riverberi e Croce Rossa Italiana.

La direzione artistica dell’evento è affidata alla sannita Claudia Perfetto, professionista nel settore artistico in Italia e all’estero.

Lo spettacolo di domenica è promosso dall’Unione Giovani Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Benevento, Associazione dei Commercialisti di Benevento, Fondazione Professioni e Sviluppo di Benevento e l’Associazione G.S. Commercialisti di Benevento, con il patrocinio dell’Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Benevento.

Il costo del biglietto è di 15 euro, per gli studenti al di sotto dei 18 anni il biglietto è di 5 euro.

Sono già attive le prevendite in tutta la città. Per info: 339/8351443

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here