27 anni fa la visita a Benevento di Papa Wojtyla. La prima diretta di TV7 per il grande evento


27 anni fa la visita di Papa Giovanni Paolo II a Benevento. Era per l’esattezza il 2 luglio del 1990, quando Karol Wojtyła in quella che per secoli fu legata al potere temporale della Chiesa di Roma e che ancora oggi vede sparse le opere volute dai cardinali e Papi. Una visita attesa dai fedeli ma anche dalla nostra emittente sorta qualche anno prima ed impegnata su più fronti proprio per raccontare in una lunga ininterrotta diretta l’eccezionale evento, il primo in assoluto in diretta televisiva in Campania. Una produzione che iniziò di buon mattino con l’arrivo dell’elicottero del Santo Padre nel piazzale retrostante la Basilica della Madonna delle Grazie dove Carol Woytila fu ricevuto dai massimi rappresentanti istituzionali, ma anche da una folla plaudente di fedeli. Il passaggio successivo nel Duomo di Benevento con la solenne celebrazione della Santa Messa e poi l’accoglienza lungo Corso Garibaldi da parte dei cittadini fino a raggiungere il Viale degli Atlantici e la sede del nuovo Seminario inaugurato per l’occasione. Nel primo pomeriggio al Palasannio dove visitò i malati e poi l’appuntamento finale con la celebrazione di una Santa Messa nello Stadio Santa Colomba gremito all’inverosimile compreso il campo di gioco. All’imbrunire uno sventolio di fazzoletti bianchi salutarono il Santo Padre di ritorno verso San Pietro a bordo di un elicottero della Città del Vaticano. Una giornata intensa per Benevento, ma anche per la nostra emittente TV7. Grazie ad un’idea futuristica del suo giovane direttore – editore Mario De Grosso, una piccola emittente come la nostra, che muoveva i primi passi nell’etere, fu trasmesso in tempo reale un evento memorabile per la nostra città, un documento preziosissimo, commentato da Padre Antonio Riccio, Lino Trotta, Alfredo Salzano e Geppino Presta, a vantaggio di coloro che rimasero comodamente a casa, degli anziani e dei degenti ospedalieri che poterono seguire la visita di quel Papa poi canonizzato Beato dal suo successore, Benedetto XVI, e poi proclamato Santo da Papa Francesco. Con l’orgoglio di chi compie una missione, TV7, a distanza di 27 anni, si sente partecipe di aver contribuito a scrivere una pagina importante della nostra storia grazie all’impegno anche dei suoi collaboratori tra giornalisti, tecnici di alta e bassa frequenza. Sono questi i traguardi indelebili della vita di un’emittente che si appresta a festeggiare il 34° compleanno, sempre con lo stesso Editore-Direttore, e lo stesso gruppo di lavoro.

 

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here