Comune di S.Angelo a Cupolo. Ufficializzata la nuova squadra di governo

Primo atto del Consiglio Comunale, a due settimane di distanza dal responso delle urne, che ha visto la compagine di LiberaMente capeggiata da Diego Cataffo,  prevalere sui due candidati Genito e Zarro, presentati alla competizione elettorale con due liste diverse.

In un’aula consiliare con posti limitati, a causa delle norme anti-Covid, è stata assicurata la trasmissione in diretta streaming della seduta, permettendo a quanti volessero di seguire i lavori del consiglio dalla propria abitazione.

Doverosi i ringraziamenti del neo sindaco agli elettori ed a quanti hanno sostenuto la lista “investendo tempo ed energie e partecipando con idee e con proposte alla realizzazione di una campagna elettorale a diretto contatto con i cittadini. Sarò il sindaco di tutti i cittadini – ha esordito Cataffo –  sia di quelli che mi hanno votato e di quelli che hanno scelto diversamente. Onorerò questo incarico avendo sempre presente che mi è stato affidato per essere gestito con impegno, onestà, responsabilità, trasparenza informando costantemente la cittadinanza su cosa verrà fatto e cosa stiamo facendo.

Siamo tutti impegnati con  personalità, professionalità e spirito di collaborazione nella realizzazione del programma di governo, che non trascurerà nessuna frazione del nostro comune”.

Parole di apertura anche alle opposizioni, a cui il sindaco Cataffo ha augurato di “svolgere al meglio il ruolo  con fermezza e rigore, certo che non mancheranno di lealtà e correttezza nel sostenere le loro opinioni ed interpetrare la loro funzione.  Siamo pronti ad ascoltare e a discutere le proposte che vorranno avanzare nei prossimi cinque anni, con l’impegno  di dare vita a un rapporto di collaborazione proficua”.

Nello spirito del programma divulgato in campagna elettorale ed incentrato sulla partecipazione attiva alle vicende amministrative, non poteva mancare un  appello chiaro ed inequivocabile anche ai cittadini “a loro spetta un compito insopprimibile in una società democratica: essere parte attiva della vita politica e sociale, essere instancabili nella dialettica, non far mancare mai il loro apporto costruttivo e le loro critiche.

La democrazia – concludeva Cataffo –  va nutrita ogni giorno, la partecipazione deve essere metodo di vita e di governo e non soltanto un appuntamento a scadenze fissate con le urne e le schede elettorali”.

Nominato Presidente del Consiglio Comunale Gennaro Pontillo, e come suo vice il consigliere di minoranza Alessandro De Pierro, in linea con quanto dichiarato dal Sindaco, in merito alla volontà di aprire un dialogo costruttivo con le opposizioni.

Dopo la lettura delle deleghe, si passava alla discussione di punto inserito all’ordine del giorno e considerato di primaria importanza dalla nuova squadra di governo, ossia l’approvazione del piano delle valorizzazioni immobiliari, già redatto dall’amministrazione D’Orta nel maggio scorso, a cui però non era stata attivata nessun azione amministrativa conseguenziale.

Tra le opere incluse nell’elenco, il campo polivalente di Pastene, sede del bocciodromo, su cui si è tanto discusso in campagna elettorale.

L’approvazione del piano permetterà di procedere in tempi celeri al completamento delle formalità burocratiche, tra cui l’acquisizione dei terreni al patrimonio dell’ente,  per poter rendere possibile l’utilizzo della struttura.

Discussione accesa e prime frizioni tra maggioranza ed opposizioni, che hanno messo alla prova le qualità di mediatore del neo Presidente del Consiglio Gennaro Pontillo, che ha saputo mantenere gli interventi nei giusti binari della dialettica politica.

I due gruppi di minoranza, Zarro e Genito,  appellandosi a questioni di presunta illegittimità della proposta di approvazione, si dichiaravano contrari alla discussione nella prima seduta di consiglio, chiedendone la sospensione. “Ritardare ulteriormente i tempi di approvazione del piano – dichiarava il neo assessore all’Urbanistica, Antonio Tornusciolo – significherebbe non dare soluzioni concrete e veloci alle istanze dei cittadini.

In campagna elettorale, si è strumentalizzato contro il nostro gruppo la questione bocciodromo ed ora che abbiamo la possibilità di accelerare i tempi, si tirano fuori cavilli e motivi ostativi infondati”. Parole che hanno probabilmente convinto le opposizioni, visto il voto unanime a favore dell’approvazione del piano.

La  squadra di governo risulta così formata:

Pontillo Gennaro: Presidente del Consiglio

Turismo – Commercio – Attività Produttive – Pubblici Esercizi

 

Tornusciolo Antonio: Vice Sindaco

Urbanistica – SIT- Servizi Cimiteriali – Viabilità

 

Biele Donato: Assessore

Ambiente – Manutenzione Verde Pubblico – Arredo e Decoro Urbano – Anagrafica Immobili – Demanio Gestione del Patrimonio – Agricoltura

 

D’Agostino Carmen: Assessore

Contenzioso – Cultura – Istruzione e Scuola – Pari Opportunità

 

Micco Maria Grazia: Assessore

Bilancio e Contabilità – Tributi

 

Pastore Marco: Consigliere

CED – Informatica – Comunicazione – Sito Istituzionale – Sport ed Infrastrutture – Protezione Civile – Parco Fluviale del Sabato

 

Petrella Giuseppe: Consigliere

Personale – Associazionismo

 

Ponte Giovanni: Consigliere

Politiche Giovanili – Volontariato

 

Il Sindaco si è riservato le seguenti deleghe:

Lavori Pubblici – Gestione Servizi – Politiche Sociali – Servizi Sociali – Tutela della Salute – Polizia Locale e Sicurezza

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here