Giustizia, Lonardo: “Riconoscere legittimo impedimento per ragioni sanitarie ad avvocati”

“Anche il Tribunale di Torino, con il crescere del numero di contagiati da Covid, si rende conto della necessità del ricorso al legittimo impedimento per ragioni sanitarie, e pertanto si dichiara disponibile ad accogliere le richieste formulate dai legali. Il Ministro Bonafede non può ignorare il dramma di migliaia di avvocati italiani che a causa dell’emergenza sanitaria hanno necessità ed urgenza di dichiarare il legittimo impedimento. È necessaria una norma che conceda tale prerogativa ai difensori”. Lo dichiara in una nota la senatrice, Sandra Lonardo, che nei giorni scorsi, raccogliendo le sollecitazioni del mondo forense, ha presentato una interrogazione al ministro della Giustizia per “conoscere quali iniziative intenda assumere per gli avvocati che, posti in quarantena o in isolamento fiduciario o, nella peggiore delle ipotesi, contagiati dal coronavirus, siano impossibilitati a presenziare alle udienze”.

La senatrice ha chiesto al Guardasigilli “di attivarsi, per consentire di avere salve le legittime partecipazioni alle udienze, ma anche le scadenze processuali e i termini che debbono essere sospesi e rinviati, per poter così evitare ulteriori disagi all’avvocatura e ai loro clienti”.

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here